9
blog villa santa apollonia

Quando ci si sottopone ad un intervento di sala operatoria si fa spesso riferimento al “chirurgo”, come una sola persona che svolge l’intervento.

In realtà, per un intervento di chirurgia plastica, sono solitamente impegnate 5-7 persone, di cui 3 medici, con ruoli ben precisi.
L’equipe di sala operatoria al completo

Vediamo quali:

  1. Chirurgo Primo Operatore: è il medico chirurgo incaricato di eseguire l’intervento.
  2. Chirurgo Secondo Operatore: è anch’egli un chirurgo. Il suo compito è quello di facilitare la visione del chirurgo e l’esposizione delle strutture anatomiche su cui il chirurgo esegue l’intervento. Durante le diverse fasi dell’intervento ad esempio aiuta il chirurgo durante una sutura oppure ha il compito di tenere gli strumenti in una determinata posizione oppure divarica la ferita. A volte è coadiuvato da un ulteriore medico assistente.
  3. Strumentista: Una o due persone. Si tratta dell’infermiere di sala operatoria che ha il compito di dare al chirurgo gli strumenti necessari avendo cura che ogni strumento sia dato al momento opportuno. Prepara i punti di sutura e le eventuali protesi. Lo strumentista deve conoscere nel dettaglio tutte le fasi dell’intervento per poter anticipare le necessità del chirurgo.
  4. Medico Anestesita: Medico chirurgo specializzato in anestesia e rianimazione. Ha il compito di somministrare i farmaci narcotici al pazionte. Si occupa inoltre della ventilazione del paziente durante tutto il tempo dell’anestesia e del monitoraggio del paziente in sala operatoria tramite elettrocardiogramma, misurazione della pressione, del livello di ossigeno nel sangue etc.
  5. Infermiere “slavato” di sala operatoria: Una o due persone. Vengono definiti “slavati” perché non indossano la tenuta sterile come il chirurgo. Devono fare in modo che tutto cio che è necessario per l’intervento sia immediatamente disponibile in sala operatoria (suture, strumenti particolari, protesi valvolari o vascolari, etc). Ogni strumento in sala operatoria si trova all’interno di contenitori sterili. L’infermiere di sala apre tali contenitori in modo tale da permettere allo/a strumentista di prendere lo strumento senza compromettere la sterilità del campo operatorio.


2 risposte a “Equipe Chirurgica: quante persone si occupano del nostro intervento?”
  1. alberto ha detto:

    buongiorno, vorrei una precisazione per quanto riguarda la figura dell’infermiere. E’ un ruolo che può essere svolto anche da un operatore tipo OSS o deve per legge essere svolto da un infermiere?

    1. Paolo Toffanetti ha detto:

      Gentile Alberto,
      Grazie per la sua domanda.
      La responsabilità principale dell’operatore socio sanitario consiste nel rilevare i bisogni primari dei pazienti nelle attività di vita quotidiana e di igiene personale, e prestare aiuto per il loro soddisfacimento e per favorire il benessere e l’autonomia della persona.
      In molti casi l’OSS può collaborare con l’infermiere e fornire un supporto nella cura del paziente, ma in interventi chirurgici la presenza dell’infermiere strumentista è richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *